Vai al contenuto

Fibra – in cosa consiste e perché ne avete bisogno?

Fibra - in cosa consiste e perché ne avete bisognoCredo che nessuno dubiti che la fibra sia una componente estremamente importante della nostra dieta. Ne siamo convinti da medici, nutrizionisti e produttori di alimenti. Quali sono le sue proprietà? In che modo va a beneficio del nostro corpo? Cosa contiene molte fibre? Scopritelo da questa voce!

Fibra – le proprietà della fibra alimentare

Chimicamente, la fibra è un carboidrato complesso, o polisaccaride. Si tratta di una fibra vegetale che non viene digerita o assorbita. Queste proprietà hanno i loro pro e i loro contro. Poiché la fibra non viene assorbita, non ci dà energia – 25 g di fibra danno solo 100 kcal. D’altra parte, queste proprietà caratteristiche della fibra rendono estremamente importante il corretto funzionamento del nostro corpo. Un altro nome comune per la fibra è fibra alimentare. Si distingue tra fibra solubile in acqua (pectina, gomma, muco vegetale) e fibra insolubile in acqua (cellulosa, un po’ di emicellulosa, lignina).

Quali sono le funzioni della fibra nel nostro corpo?

La funzione più importante della fibra è quella di sostenere il funzionamento dell’apparato digerente, e la frazione di fibra insolubile in acqua partecipa a questo processo. La fibra stimola la secrezione di saliva, che contribuisce a una migliore digestione degli alimenti. In caso di eccesso di acido cloridrico, ha proprietà tampone. Legando l’acqua evita l’eccessiva disidratazione delle masse fecali, che riduce il rischio di stitichezza. La fibra irrita la parete intestinale e stimola i movimenti peristaltici dell’intestino, il che migliora significativamente l’escrezione e riduce il rischio di malattie intestinali come la diverticolosi, le vene varicose anali o anche il cancro colorettale). La fibra dà una sensazione di sazietà. È una caratteristica spesso usata quando si pianifica una dieta dimagrante. La fibra idrosolubile è anche un prebiotico – si degrada e diventa un ottimo nutriente per i batteri benefici che vi vivono.

La fibra alimentare ha effetti benefici non solo sul nostro sistema digestivo. Le persone che lottano con livelli di colesterolo elevati dovrebbero aumentare il loro consumo nella loro dieta. La fibra alimentare lega gli acidi biliari e quindi influenza il metabolismo del colesterolo. Inoltre riduce il loro riassorbimento nell’intestino e aumenta la loro escrezione con le feci. Di conseguenza, il fegato è costretto a sintetizzare gli acidi biliari dal colesterolo, che riduce il suo livello nel sangue.

La fibra aumenta anche l’escrezione di grasso, che è molto utile per le persone che lottano con il sovrappeso, l’obesità o il diabete di tipo 2.

Le principali fonti di fibra sono:

  • Prodotti cerealicoli (pane integrale, pasta, fiocchi, crusca;
  • Piante leguminose;
  • Verdure (patate, broccoli);
  • Frutta (principalmente essiccata);
  • Noci, semi (ad esempio, semi di chia).

Sia la fibra solubile in acqua che quella insolubile sono estremamente importanti per il nostro corpo. Per questo motivo è importante garantire il mantenimento del giusto livello di fibre nella dieta. In questo modo, faremo in modo che entrambe le frazioni ne abbiano abbastanza. Per aumentare il livello di fibre nella vostra dieta potete anche ricordare alcune regole, come cercare di non far bollire le verdure o scegliere il pane integrale al posto del bianco. Tuttavia, quando si consumano prodotti, è importante ricordare che per funzionare correttamente è necessario bere la giusta quantità di acqua.

Volete cambiare la vostra dieta, ma non sapete da dove cominciare e avete bisogno di un supporto professionale? Prendete un appuntamento con un dietologo qualificato attraverso il servizio LekarzeBezKolejki.pl, dove troverete migliaia di specialisti provenienti da tutta la Polonia.

Conseguenze della carenza e dell’eccesso di fibre

La fibra è necessaria per il corretto funzionamento del nostro corpo. Una dieta povera di fibre può causare costipazione. Inoltre, può anche contribuire allo sviluppo di malattie della civiltà, come l’aterosclerosi, la diverticolosi, il cancro colorettale. Tuttavia, anche troppa fibra può essere dannosa. La fibra può legare alcune sostanze sulla sua superficie, il che ne riduce l’assorbimento. Non si tratta solo di componenti minerali (calcio, ferro, zinco) o vitamine (liposolubili), ma anche di medicinali. La riduzione dell’assorbimento di un farmaco legato sulla superficie della fibra può causare la riduzione o la mancanza del suo effetto terapeutico. Pertanto, è importante ricordare di assumere farmaci preferibilmente almeno 2 ore prima di un pasto ricco di fibre. Una dieta contenente grandi quantità di fibre alimentari può anche provocare irritazione intestinale o diarrea. Se avete dubbi sulla vostra dieta e sulla quantità di fibre in essa contenute, vale la pena di discuterne con un dietologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *