Appello del premio Nobel Adolfo Perez Esquivel

Al Forum Sociale Mondiale 2003, le organizzazioni partecipanti hanno lanciato una giornata mondiale per la Pace e contro la guerra che gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, i governi complici e l’industria militare preparano contro l’Iraq per impadronirsi della regione e delle sue risorse petrolifere, affermando la propria politica egemonica di dominio mondiale.

La proposta è di realizzare in tutti i Paesi manifestazioni, marce e riflessioni per reclamare l’immediata cessazione dei preparativi bellici.

Un altro mondo è possibile, se partecipiamo e se abbiamo il coraggio di organizzarci per opporci alla Guerra e costruire la Pace.

Dobbiamo chiedere all’ONU che adotti decisioni concrete per evitare di trascinare i popoli in un nuovo conflitto dalle conseguenze imprevedibili, che mette a rischio la vita di milioni di persone e di tutta l’umanità.

Questo organismo internazionale deve agire con coraggio per evitare la guerra.

La battaglia che noi, popoli, dobbiamo combattere è quella contro la bomba silenziosa della fame, che uccide più delle guerre, contro l’esclusione sociale e contro la povertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *